, Postural Fix
Dott. Cristian Speziale

Tecnico ortopedico
Specializzato in Bio-Meccanica

Prenota subito un Check-Up della postura!

Posso analizzare nel nostro laboratorio la tua postura, come cammini e le distribuzioni di carico su spina dorsale, piedi e bacino.

011.332.96.92

La sciatalgia, anche chiamata sciatica, è una delle più diffuse patologie che colpiscono la schiena.
Secondo studi recenti, fino al 40% della popolazione accusa almeno una volta nella vita un episodio di sciatalgia e questi episodi sono maggiormente diffusi tra gli uomini di età superiore ai 50 anni.

Imparare a riconoscere i suoi sintomi è un ottimo strumento per agire in fretta e limitare le conseguenze. Infatti, la sciatalgia è, insieme ai dolori cervicali, la causa primaria di disabilità nel mondo.

, Postural Fix

Che cos’è la sciatalgia?

Con il termine sciatalgia si identifica l’infiammazione del nervo sciatico.
Questo è il nervo più lungo del nostro corpo e le sue radici si trovano nella zona lombare della colonna. Dalla colonna vertebrale il nervo scende nel gluteo, nella parte posteriore della coscia e nella cavità poplitea (la parte posteriore del ginocchio). Superato il ginocchio, il nervo si dirama innervando il resto della gamba fino al piede.
Come si può notare, queste sono le aree in cui si percepisce il dolore quando insorge la sciatalgia. Questo accade proprio perché l’infiammazione, che solitamente si scatena alla radice, coinvolge l’intero nervo, e la sintomatologia dolorosa viene percepita lungo il suo intero percorso.

Quali sono le cause della sciatalgia?

La causa principale dell’infiammazione del nervo sciatico è la compressione dello stesso o dei nervi nelle sue strette vicinanze.

Nella maggioranza dei casi tale compressione avviene nella zona della radice del nervo, che si trova tra le vertebre lombari e può essere causata da molteplici patologie pre-esistenti:

  • ernia del disco. È sicuramente la causa più diffusa di sciatalgia.
    Questa condizione si verifica quando il rivestimento dei dischi cartilaginei tra le vertebre si degrada (per via dell’invecchiamento o dell’incidenza di alcuni fattori di rischio quali il sovrappeso o il fumo) e riporta dei danni con maggiore facilità, facendo fuoriuscire parte della sostanza presente all’interno dei dischi stessi. È proprio questa sostanza che va a premere il nervo sciatico, provocando il manifestarsi della sciatica.
  • stenosi vertebrale nella zona lombare. In questo caso, si ha un quadro patologico in cui è presente un restringimento del canale spinale a causa del quale lo spazio dedicato al nervo si restringe.
  • sindrome del piriforme. Il piriforme è un muscolo che passa sopra il nervo sciatico e a seguito di traumi o contratture può andare a comprimere il nervo, causando la sciatalgia;
  • artrosi.

L’elenco contiene solo le cause più frequenti, tuttavia la sciatalgia può presentarsi anche per via di altre condizioni cliniche.

Inoltre, vi sono anche fattori legati al nostro stile di vita o alle nostre abitudini quotidiane che nel tempo aumentano il rischio di presentare questa patologia. Tra queste rientrano:

  • età avanzata. L’invecchiamento del corpo comporta anche delle variazioni che vanno ad influire sulla fisiologia naturale della colonna;
  • sovrappeso o obesità. Un peso corporeo eccessivo è un fattore di rischio per molteplici condizioni cliniche legate all’infiammazione (come ad esempio la fascite plantare), questo perchè tende a sollecitare o stressare in modo anomalo i piedi, le ginocchia, le gambe e la colonna. Per compensare queste sollecitazioni, le articolazioni tendono ad assumere delle posizioni non conformi;
  • traumi nella zona della colonna lombare o dei glutei, che possono lesionare il nervo stesso;
  • postura errata. Assumere una postura non corretta mentre camminiamo, lavoriamo o anche mentre siamo semplicemente seduti, aumenta i rischi di incorrere in irritazioni del nervo sciatico e, di conseguenza, in episodi di sciatalgia.

Quali sono i sintomi della sciatalgia?

Al contrario del comune mal di schiena, la sciatalgia si caratterizza fin dagli esordi con un dolore nella parte bassa della schiena, che in molti casi può irradiarsi verso il basso, verso i glutei, la coscia ed il polpaccio, seguendo il percorso del nervo sciatico.

A parte rare eccezioni, questo dolore si sviluppa monolateralmente, quindi discende una sola delle due gambe, e si acuisce dopo degli sforzi, dopo aver assunto posizioni statiche per lungo tempo (ad esempio stare seduti) o anche dei semplici starnuti o colpi di tosse.

Inoltre, a seconda del grado di compressione del nervo, il dolore può presentarsi con varie intensità: da un lieve fastidio a un dolore lancinante ed acuto che immobilizza la persona.

Vi sono, poi, altri sintomi tipici che spesso si presentano con la sciatalgia:

  • formicolio, che come il dolore discende la gamba;
  • debolezza dei muscoli bassi della gamba (polpaccio, caviglia e piede)
  • intorpidimento lungo il percorso del nervo sciatico.

È bene precisare che in molti casi la sciatica tende a rientrare autonomamente nell’arco di pochi giorni, con l’ausilio di impacchi o con la somministrazione di antidolorifici.

Tuttavia, se appaiono alcuni sintomi specifici è bene prestare una maggiore attenzione. Secondo le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità, infatti, se si verifica una delle seguenti condizioni è consigliabile contattare il medico:

  • perdita di controllo degli sfinteri (difficoltà o problemi nell’urinare o nella defecazione);
  • il dolore è forte e improvviso o appare a seguito di un trauma;
  • si ha una perdita di sensibilità nella zona inguinale;
  • si ha una perdita di forza nella gamba o nel piede.

Prevenire è meglio che curare

Abbiamo visto quali sono le cause della sciatalgia. Andare ad agire su queste richiede nella maggioranza dei casi delle sessioni di fisioterapia e delle cure farmacologiche. Nei casi più gravi, invece, sarà necessario intervenire con delle infiltrazioni oppure con la chirurgia.

Proprio per questo concentrarsi sulla prevenzione è la migliore strategia a nostra disposizione. Piccole modifiche al nostro stile di vita possono evitare che la sciatalgia si presenti e che limiti le nostre attività quotidiane. Tra queste possiamo inserire:

  • fare abitualmente esercizio fisico;
  • prestare attenzione al nostro peso corporeo;
  • controllare e eventualmente correggere i nostri errori posturali.

Prenotando un esame posturale presso Postural Fix potrete valutare la vostra postura e uno specialista sarà a vostra disposizione per fornirvi i rimedi e gli strumenti migliori per la vostra specifica situazione.

Altri articoli recenti